Diritto Amministrativo
USO E DIRITTO D’USO DI FREQUENZE RADIOTELEVISIVE E PER SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONE | Corso Diritto Amministrativo

DISCIPLINA, VIGILANZA E CONTENZIOSO

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui crediti formativi professionali (Avvocati e Ingegneri) contattare la Segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Roberto Chieppa
Consigliere di Stato - Segretario Generale
dell'Autorità Garante della Concorrenza
e del Mercato
Domenico Ielo
Partner Studio Legale Bonelli Erede
Beniamino Caravita di Toritto
Studio Legale Caravita di Toritto e Associati
Ottavio Grandinetti
Avvocato in Roma
Roberta Guizzi
Avvocato dello Stato - Direttore del Servizio
Legale dell'Autorità Garante della Concorrenza
e del Mercato

 

Data e sede del corso da definirsi
PROGRAMMA DEL CORSO
L’elettrosmog

la fissazione dei limiti di esposizione, dei valori di attenzione e degli obiettivi di qualità per la protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici
i limiti delle frequenze medio basse
la tutela dei lavoratori
le competenze
il danno alla salute
la giurisprudenza in materia di elettrosmog

Le frequenze per i servizi di telecomunicazioni
la gestione di reti e servizi mobili
l’uso delle frequenze per il mobile
il co-uso di frequenze
l’autorizzazione all’uso delle frequenze
le competenze delle autorità pubbliche
l’asta delle frequenze per la banda larga mobile
l’assegnazione della banda 700 MHz ai servizi mobili
le frequenze per l’ultralarga mobile
allocazione ineguale di frequenze e impatti sui costi di fornitura dei servizi di terminazione
Roberto Chieppa

Il governo dell’etere

la natura giuridica delle onde radio
l’uso efficiente dello spettro radio
gli accordi internazionali
i regolamenti radio dell’UIT
la conferenza mondiale sulle radiocomunicazioni di Ginevra
la valorizzazione economica dello spettro radio
i criteri di proporzionalità e trasparenza per l’assegnazione delle frequenze digitali
le best practice europee
le regole UE
Domenico Ielo

I diritti d’uso delle frequenze

le modalità di assegnazione
il contenuto del diritto
la revoca del diritto l’uso delle frequenze interferenti
i contributi legittimi e illegittimi per l’uso delle frequenze
le tutele da parte del titolare di diritti di uso
Beniamino Caravita di Toritto

L’uso delle frequenze

ripartizione e assegnazione
titoli abilitativi
la concorrenza nell’uso delle frequenze
cessione dei diritti d’uso e spectrum trading
il regime del multiplex
gli accordi commerciali per l’uso del MUX
il mercato secondario dello spettro radio
profili di diritto antitrust

Le frequenze radiotelevisive
frequenze e competitività del mercato radio e televisivo
la ripianificazione e le emittenti locali
il D.L. n. 59 del 2008
le competenze dell’Agcom sulla gestione delle frequenze
onerosità o gratuità dell’assegnazione delle frequenze
il dividendo digitale interno ed esterno
il nodo della disponibilità di frequenze digitali per i nuovi operatori
le delibere Agcom
il meccanismo di beauty contest e la sostituzione con l’asta onerosa
i criteri di assegnazione delle frequenze stabiliti dalle delibere Agcom
gli accordi tra operatori
gli aspetti di diritto della concorrenza
la tutela del pluralismo
l’apertura delle frequenze radio in onde medie agli operatori privati: nuovo articolo 24-bis del Tusmar
il caso della compatibilità della gestione delle frequenze radiotelevisive con il diritto europeo: il contenzioso in Corte di Giustizia
la c.d. rottamazione delle frequenze interferenti
la riassegnazione delle frequenze
Ottavio Grandinetti

Il contenzioso

la rottamazione di frequenze
il beauty contest
il contenzioso pregiudiziale di recente introdotto dall’ordinanza di rimessione del Consiglio di Stato
i contributi per diritti d’uso delle frequenze
il refarming della banda 700 MHz
Roberta Guizzi

 
NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40 - 56.27.733 - 54.40.89)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626

 

Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter