Diritto Amministrativo
LA TUTELA DALL’INQUINAMENTO ACUSTICO AEROPORTUALE | Corso Diritto Amministrativo

PROFILI GIURIDICI E TECNICI

  • 22 novembre 2018 ROMA, AMBASCIATORI PALACE HOTEL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>La richiesta dei Crediti Formativi Professionali presso l&#39;Ordine degli Avvocati di Roma deve pervenire alla Segreteria ITA entro 24 giorni prima della data del corso</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Alberta Milone
Avvocato
già consulente del C.N.R. presso il Ministero dell'Ambiente
Vittorio Giampietro
Ingegnere
Consulente ambientale
Camilla Veturi
Avvocato
Sogesid Spa

 

PROGRAMMA DEL CORSO
Le norme di settore in materia di inquinamento acustico aeroportuale. Profili giuridici e tecnici

introduzione alla fisica acustica ed alla psicoacustica, propagazione del suono in campo libero
cenni alla legge quadro in materia (L. n. 447/95)
e relativi decreti attuativi
le novità introdotte dal D.Lgs. n. 42/2017
nozioni essenziali: limiti, clima ed impatto acustico, valutazione e previsione
autorità competenti
il piano di zonizzazione acustica comunale
norme speciali in materia di inquinamento acustico aeroportuale
a metodologia di misura del rumore aeroportuale nel D.M. 31 ottobre 1997
le misure di monitoraggio e controllo dei livelli di inquinamento acustico, ai sensi del D.M. 20 maggio 1999
la riduzione del rumore prodotto dagli aeromobili civili ed il divieto di voli notturni: il d.p.r. n. 496/1997, il d.p.r. n. 476/99, la direttiva 2002/49/CE ed il contenzioso amministrativo
le procedure operative di riduzione del rumore
il regolamento (UE) n. 598/2014 e la direttiva (UE) 2015/996
i piani di abbattimento del rumore, ai sensi del d.m. 29 novembre 2000
i piani di azione ai sensi del D.Lgs. n. 194/05 relativi agli agglomerati urbani e alle infrastrutture di trasporto

Controlli e sanzioni. Responsabilità civile e penale dei gestori delle infrastrutture di trasporto
le ordinanze contingibili e urgenti. Il ricorso al giudice amministrativo avverso l’ordinanza.
le sanzioni amministrative, ai sensi della L. n. 447/1995. L’opposizione alle sanzioni, da proporre al giudice ordinario, ai sensi della L. n. 689/81
la responsabilità dei gestori delle infrastrutture di trasporto, in base all’art. 844 c.c. Orientamenti giurisprudenziali a seguito dell’art. 6 ter, L. n. 13/2009. I provvedimenti del giudice ordinario
gli esposti presentati dai privati alla pubblica amministrazione
la responsabilità penale dei gestori delle infra-strutture di trasporto. Orientamenti giurisprudenziali relativi all’applicazione dell’art. 659 c.p..


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 

Quota di partecipazione individuale
Euro 900,00 più IVA
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazione di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
 

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066


Data e Sede
Giovedì 22 Novembre 2018
Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V. Veneto, 62


Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00
 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Codice MEPA
PS18D181A

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter