Diritto Processuale
LA GESTIONE DEL CONTENZIOSO IN MATERIA DI LAVORO PUBBLICO CONTRATTUALIZZATO | Corso Lavoro Pubblico

CONTENZIOSO GIUDIZIALE E STRAGIUDIZIALE -DIFESA TRAMITE PROPRI FUNZIONARI

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<strong>Per informazioni sui crediti formativi professionali contattare la segreteria ITA</strong></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Marco Rossi
Dirigente Presidenza del Consiglio dei Ministri
Dipartimento Funzione Pubblica
Direttore Servizio Affari Legali e Contenzioso
Stefano Varone
Avvocato dello Stato
Capo Ufficio Legislativo del Ministero dello Sviluppo Economico
Fabrizio Fedeli
Avvocato dello Stato

 

Data e sede del corso da definirsi
PROGRAMMA DEL CORSO
Il riparto di giurisdizione tra giudice ordinario e giudice amministrativo: questioni ancora aperte

concorsi esterni con e senza riserva agli interni
concorsi interni
la giurisprudenza amministrativa sulle progressioni orizzontali e progressioni verticali:  ex multis, T.A.R Catania, 26/5/2016, n. 1411
incarichi dirigenziali ex art. 19, comma 6, D.Lgs. 165/2001
conferimento di incarichi e compiti dirigenziali pubblici: Cass. civ. sez. lav., 20/06/2016, n. 12678
impugnazione e disapplicazione di atti di macro-organizzazione
cd. scorrimento della graduatoria
ammissione ai pubblici impieghi: riparto di giurisdizione (Cons. Stato, sez. V, 23/8/2016, n. 3677)
controversie di iniziativa sindacale
controversie pensionistiche

Strumenti precontenziosi o alternativi al contenzioso
ricorso gerarchico e ricorso straordinario
inammissibilità del ricorso straordinario: il parere definitivo del Cons. Stato, Sez. I, n. 1767 del 15/04/2013

L’esecuzione delle sentenze
giudizio di ottemperanza innanzi al giudice amministrativo
la modifica di cui all'articolo 1, comma 781, lettera a), della Legge 28 dicembre 2015, n. 208
condanna ad un facere
giudizio di esecuzione
nomina del commissario ad acta

Le controversie in materia di conferimento e revoca di incarichi dirigenziali
criteri di scelta
incarichi interni e incarichi esterni
la nuova disciplina della dirigenza pubblica e l’assegnazione degli incarichi: Cassazione civile sez. lav, 20/6/2016, n. 12678
revoca dell’incarico
procedure per il conferimento dell’incarico
la peculiarità della disciplina: Corte appello L'Aquila sez. lav., 17/3/2016
Marco Rossi

Tentativo di conciliazione

impugnazione delle sanzioni disciplinari innanzi al collegio di arbitrato e disciplina
procedure arbitrali
natura dell’arbitrato e impugnabilità del lodo alla luce della più recente giurisprudenza di legittimità: Cass. civ., sez. lav., 13/4/2016, n. 7299

La difesa in giudizio delle Amministrazioni tramite propri funzionari
delega
costituzione in giudizio
ufficio del contenzioso
rapporti con l’Avvocatura dello Stato: Cass. civ., sez. lav., 5/9/2016, n. 17596
notifica dei provvedimenti di primo grado: Cass. civ. Sez. lavoro, 02/09/2016, n. 17532

L’incidenza sul rapporto d’impiego del nuovo codice di comportamento dei dipendenti pubblici
doveri di comportamento previsti nel codice
ambito di applicazione ed eventuale retroattività
conseguenze della violazione de codice di comportamento sotto il profilo della responsabilità disciplinare, civile, penale e amministrativa
tipizzazione dell’illecito disciplinare

Il processo di primo grado
individuazione del giudice territorialmente competente
le specificazioni della giurisprudenza amministrativa: ex plurimis, T.A.R Perugia, sez. I, 9/6/2016, n. 483
legittimazione processuale della P.A.
notificazione del ricorso
litisconsorzio necessario
udienza di discussione
ammissione delle prove: l’inapplicabilità del metodo impugnatorio secondo Cons. Stato, sez. VI, 28/1/2016, 284

La nuova disciplina dell’appello dopo la Legge 134/2012
redazione dei motivi di appello
il contenuto del nuovo atto d’appello secondo la giurisprudenza di merito: Trib. Monza, sez. II, 1/9/2016, n. 2351
filtro di ammissibilità
impugnazione della dichiarazione di inammissibilità
la controversa questione della ricorribilità in Cassazione dell’ordinanza di inammissibilità: da Cass. civ. Sez. VI, Ordinanza, 17/04/2014, n. 8940 a Cass., sez. un., 2/2/2016, n. 1914
prove in appello
Stefano Varone

Le controversie in tema di mansioni superiori

ius variandi nei rapporti di lavoro pubblico
conferimento legittimo di mansioni superiori
i requisiti di legittimità del conferimento: Consiglio di Stato sez. V, 13/6/2016, 2539
mansioni superiori secondo la giurisprudenza
mansioni superiori e trattamento economico
irrilevanza del conferimento ai fini del trattamento economico: la mancanza di automatismi secondo Cassazione civile sez. lav., 4/7/2016, 13579

Il contenzioso in materia di sanzioni disciplinari
principi del procedimento disciplinare
fasi del procedimento disciplinare
l’ufficio per i procedimenti disciplinari (Cassazione civile sez. lav., 7/6/2016, n. 11632; 12/6/2015, n. 12245)
sospensione cautelare
rapporti con il procedimento penale
la giurisprudenza di merito definisce l’ontologica diversità tra procedimento penale e disciplinare: T.A.R Roma, 18/2/2016, n. 2155
impugnazione della sanzione disciplinare

Le controversie in tema di sospensione cautelare del dipendente pubblico
sospensione obbligatoria
sospensione in caso di condanna penale ex art. 4, comma 1, L. 97/2001: il parere del T.A.R. Lecce sez. II, sent. n. 1422
sospensione facoltativa
restitutio in integrum retributiva
recenti chiarimenti della Corte di Cassazione: sent. 10/6/2016, n. 11988
Fedeli Fabrizio


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40 - 56.27.733 - 54.40.89)
o via internet (http://www.itasoi.it).

 
Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso UBI Banca spa - FIL. Torino 10 IBAN: IT56 o031 1101 0080 0000 0002 626


 

Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter