Lavoro Pubblico
IL FUTURO DEI CONTRATTI DI COLLABORAZIONE, A TEMPO DETERMINATO E FLESSIBILI NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI | Corso Lavoro Pubblico

  • 06 luglio 2016 ROMA, AMBASCIATORI PALACE HOTEL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Umberto Gargiulo
Professore Associato di Diritto del Lavoro Università Magna Graecia di Catanzaro
Paola Saracini
Professore Aggregato di Diritto del Lavoro
Università del Sannio - Benevento

 

PROGRAMMA DEL CORSO
I contratti di collaborazione

Le fonti di disciplina. L’art. 7, comma 6, D.Lgs. 165/2001. Le disposizioni speciali per gli enti locali
Gli incarichi di lavoro autonomo: collaborazioni occasionali e collaborazioni coordinate e continuative
I requisiti professionali e i presupposti di legittimità
La selezione dei destinatari di incarichi di collaborazione
Obblighi di pubblicità e limiti di spesa.
Il controllo di legittimità della Corte dei Conti
Le responsabilità connesse alla violazione della disciplina degli incarichi. Analisi degli orientamenti giurisprudenziali

La somministrazione di lavoro
Le fonti di disciplina
La forma del contratto di somministrazione
La disciplina dei rapporti di lavoro
La somministrazione irregolare e il regime sanzionatorio

Il contratto di lavoro a tempo determinato
Le fonti di disciplina: in particolare il complesso raccordo tra fonti comunitarie e fonti nazionali e tra il D.Lgs. 165/2001 e il D.Lgs. 81/2015
Il ruolo della contrattazione collettiva
I limiti all’apposizione del termine e alla sua durata
La disciplina dei rinnovi e delle proroghe
Il regime sanzionatorio. Analisi degli orientamenti giurisprudenziali

Il lavoro a tempo parziale
La disciplina “pubblicistica”: dal “diritto” alla “facoltà” di richiedere il part-time
Il “diritto” (di ritornare) al full time
La disciplina “privatistica”. Il D.Lgs. 81 del 2015 e il superamento della singolare specialità della regolamentazione del part-time nel lavoro pubblico
Il ruolo (potenziale) della contrattazione collettiva

L’apprendistato (cenni)
Contratti con finalità formativa e lavoro pubblico: una scommessa continua
L’apprendistato dal testo unico del 2011 al D.Lgs. 81/2015: limiti e potenzialità in attesa dell’intervento governativo

 

NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40 - 56.27.733 - 54.40.89)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
Euro 950,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazione di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626

 

Data e Sede
Mercoledì 6 Luglio 2016
Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V.Veneto, 62

Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,30

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter