Diritto Amministrativo
TECNICHE DI REDAZIONE DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI | Corso Diritto Amministrativo

  • 16-17 ottobre 2018 ROMA, AMBASCIATORI PALACE HOTEL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>La richiesta dei Crediti Formativi Professionali presso l&#39;Ordine degli Avvocati di Roma deve pervenire alla Segreteria ITA entro 24 giorni prima della data del corso</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Stefano Toschei
Consigliere di Stato
Marina Perrelli
Consigliere TAR Lazio

 

PROGRAMMA DEL CORSO
Atti e provvedimenti amministrativi

nozione, elementi essenziali ed elementi accidentali
atto perfetto e atto efficace
atto monocratico e deliberazione collegiale
atto complesso e atto composto
atti di indirizzo e atti di gestione
determine, ordini di servizio, disposizioni, note, circolari interne all’ufficio, direttive, ecc.
proposta, concerto e intesa
deliberazione conclusiva della conferenza di servizi decisoria e novità del D.Lgs. 127/2016

Metodi di stesura dell’atto
intestazione, preambolo, motivazione, dispositivo, avvertenze in calce all’atto fase di integrazione dell’efficacia (comunicazioni, notificazioni, pubblicazioni, ecc.)

Gli autori dell’atto
organi e uffici
principio di separazione tra attività di indirizzo e attività di gestione
organi politici e organi amministrativi
responsabile del procedimento e responsabile dell’unità organizzativa
la sottoscrizione dell’atto
delega di funzioni e delega di firma
firma digitale

L’attribuzione permanente del ruolo di responsabile del procedimento

Principali richiami alle tecniche di redazione dei testi degli atti provvedimentali e normativi

espressioni linguistiche, riferimenti normativi, riferimenti a precedenti giurisprudenziali

Tempi del procedimento amministrativo
obbligo di conclusione del procedimento (le novità della L. n. 124/2015)
termine di conclusione del procedimento e funzione dei regolamenti interni
sospensione dei termini: condizioni e limiti
silenzio-inadempimento: indennizzo e risarcimento del danno
giudizio sul silenzio-inadempimento
denunzia automatica alla Corte dei conti per il ritardato o mancato adempimento

Patologia del provvedimento amministrativo
nullità: mancanza di elementi essenziali, violazione ed elusione del giudicato, altre carenze essenziali
annullabilità: incompetenza, violazione di legge, eccesso di potere
irregolarità: vizi non invalidanti

Conseguenze risarcitorie dirette e indirette dell’annullamento degli atti adottati o dei danni provocati a terzi

Atti di autotutela

ratifica, sanatoria, convalida, conferma
autotutela demolitoria: revoca e recesso; le modifiche introdotte con la L. n. 164/2014; limiti all’esercizio del potere di revoca
autotutela demolitoria: annullamento d’ufficio; la nuova disciplina introdotta con la L. n. 124/2015; limiti all’esercizio del potere di annullamento successivamente alla stipulazione dei contratti
Stefano Toschei

Il procedimento di formazione dell’atto

le fasi del procedimento: iniziativa, istruttoria (e le modifiche del D.L. 70/2011 e della L. 183/2011), decisoria, integrativa dell’efficacia
efficacia ed esecutività del provvedimento: le innovazioni introdotte con la L. 124 del 2015
esecutorietà: autotutela possessoria

La partecipazione al procedimento
comunicazione di avvio
destinatari, oggetto ed eccezioni (D.L. 5/2012, D.L. 69/2013)
preavviso di rigetto
conseguenze della violazione degli obblighi partecipativi

La motivazione dell’atto
contenuto della motivazione
motivazione negli atti vincolati e discrezionali
partecipazione del privato e motivazione dell’atto
motivazione dell’atto in contrasto con risultanze dell’istruttoria
motivazione per relationem
problema della motivazione postuma

La nuova conferenza di servizi
le novità contenute nel D.Lgs. 127/2016
silenzio-assenso delle amministrazioni preposte alla tutela della salute, del patrimonio storico-artistico e dell’ambiente
autotutela doverosa
modalità di composizione del dissenso

Le novità in materia di SCIA e i poteri dell’amministrazione
SCIA, silenzio assenso, autorizzazione espressa e comunicazione preventiva
le ipotesi di SCIA e di silenzio con valore legale di assenso
le ipotesi di autorizzazione espressa
le attività soggette a “comunicazione preventiva”
Marina Perrelli

Pubblicità, digitalizzazione e decertificazione dell’atto

la disciplina in tema di digitalizzazione dell’atto
le ipotesi di decertificazione e la loro regolamentazione
pubblicità dell’atto, soppressione dell’albo pretorio, pubblicazione sul sito web istituzionale (D.Lgs. 33/2013, D.Lgs. 97/2016)
la tutela della privacy: linee guida del Garante
responsabilità connesse alla pubblicazione degli atti

Le conseguenze in capo ai dirigenti per mancata pubblicazione dei documenti
Corte dei Conti, Sezione giurisdizionale per la Regione Puglia, sentenza n. 185 del 5 marzo 2018

Trasparenza e accesso ai documenti, accesso civico e FOIA (D.Lgs. 33/2013): modifiche del D.Lgs. 97/2016 e Linee guida dell’ANAC
accesso e trasparenza
responsabile della trasparenza: poteri e obblighi
accesso e riservatezza
accesso civico
FOIA: le linee guida dell’ANAC
le forme di tutela
Stefano Toschei


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.550,00 più IVA
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
 

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066


Data e Sede
Martedì 16 e Mercoledì 17 Ottobre 2018
Roma - Ambasciatori Palace Hotel
Via V. Veneto, 62


Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00
 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

Codice MEPA
GA18D155A

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter