Appalti
COME GESTIRE IL CONTENZIOSO IN TEMA DI APPALTI PUBBLICI | Corso Appalti

GIURISDIZIONE: A.P. N. 4/2018 -CARATTERISTICHE DEL RITO -NOVITÀ DEL PAT -LINEE GUIDA E RACCOMANDAZIONI ANAC -ACCESSO E APPALTI -ANNULLAMENTO DELL’AGGIUDICAZIONE -RISARCIMENTO DANNI: A.P. N. 5/2018 -OTTEMPERANZA: A.P. N. 2/2017

  • 15-16 ottobre 2018 ROMA, HOTEL BERNINI BRISTOL

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>La richiesta dei Crediti Formativi Professionali presso l&#39;Ordine degli Avvocati di Roma deve pervenire alla Segreteria ITA entro 24 giorni prima della data del corso</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Brunella Bruno
Consigliere TAR Lazio

 

PROGRAMMA DEL CORSO
Introduzione: evoluzione della disciplina

Giurisdizione in materia di appalti pubblici

soggettività della giurisdizione: A.P. 4/2018
criteri di riparto G.A. e G.O.
casistiche applicative
focus: società partecipate pubbliche ed in house

Caratteristiche del rito
rapporto tra il rito appalti ed il rito abbreviato comune
ambito di applicazione del rito appalti
impugnazione dei pareri e raccomandazioni ANAC
genesi ed evoluzione della disciplina
attribuzioni ANAC nel nuovo codice degli appalti
poteri di regolazione: strumenti e relativa natura giuridica
pareri: inquadramento, natura e funzioni
regolamenti ANAC
oggetto ed ambito di applicazione
vincolatività del parere
ordine di trattazione delle istanze
effetti della pendenza di un giudizio
inammissibilità ed improcedibilità
dichiarazione di impegno della stazione appaltante: incidenza sulla procedura in corso e conseguenze della violazione
istruttoria
approvazione del parere e termini di conclusione
conseguenze della violazione del termine per provvedere
istanze di riesame
rimedi giurisdizionali avverso il parere
criticità della disciplina
differenze tra pareri e raccomandazioni
natura e funzioni delle raccomandazioni
legittimazione processuale ANAC: regolamento 2018 ex art. 211, commi 1 bis e 1 ter
rito super accelerato su ammissione ed esclusioni
ambito di applicazione
profili problematici e orientamenti della giurisprudenza: dies a quo per decorrenza termine impugnazione
regime transitorio
esclusioni
ammissibilità
avvalimento
anomalia delle offerte
costi di sicurezza e soccorso istruttorio
questioni all’esame della Corte di Giustizia
competenza e relativo incidente
ammissibilità del ricorso cumulativo
termine di proposizione del ricorso, dei motivi aggiunti e del ricorso incidentale

Forma del ricorso e limiti dimensionali degli atti
Decreto del Segretariato Generale della Giustizia amministrativa 22 dicembre 2016 (G.U. n. 2 del 2017): conseguenze delle violazioni
innovazioni conseguenti all’introduzione del PAT

Accesso in materia di appalti pubblici
tutela giurisdizionale: caratteristiche del rito
innovazioni introdotte con il D.Lgs. n. 97 del 2016
Linee Guida Anac: delibera n. 1309 del 28 dicembre 2016 (G.U. n. 7 del 10 gennaio 2017)
accesso e privacy alla luce del regolamento n. 679/2016

Tutela cautelare
tutela cautelare ante causam
decreto presidenziale e provvedimenti collegiali
motivazioni e valutazioni prognostiche
giudizio abbreviato e giudizio immediato
sentenza in forma semplificata

Ordine di esame
unicità e pluralità di domande
graduazione dei motivi di ricorso
limiti all’assordimento dei motivi
rapporto tra ricorso principale e incidentale: recenti orientamenti della giurisprudenza: A.P.: ord. 6/2018

Sorte del contratto dopo l’annullamento dell’aggiudicazione
violazioni gravi ed esigenze imperative
sanzioni alternative e poteri del giudice

Tutela risarcitoria
responsabilità precontrattuale della P.A.: A.P. 5/2018
priorità della tutela in forma specifica
azione di adempimento
risarcimento per equivalente
voci di danno risarcibili
elementi costitutivi alla luce della giurisprudenza della Corte di Giustizia

Disciplina fiscale e sanzioni per lite temeraria

Peculiarità del rito in appello

Ottemperanza

caratteristiche del rito
incidenza delle sopravvenienze e giudicato c.d. a formazione progressiva: A.P. 11/2016
poteri del giudice e rimedi avverso le determinazioni del commissario ad acta
ammissibilità della tutela risarcitoria: limiti al cumulo di azioni
impossibilità di esecuzione del giudicato: A.P. 2/2017

Valutazioni conclusive


NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 

Quota di partecipazione individuale
Euro 1.450,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA
 

Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066


Data e Sede
Lunedì 15 e Martedì 16 Ottobre 2018
Roma - Hotel Bernini Bristol
Piazza Barberini, 23


Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00.
 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.
 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.


Codice MEPA
GA18D133A


ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter