Diritto Amministrativo
COME REDIGERE UN ATTO AMMINISTRATIVO A PROVA DI CONTENZIOSO | Corso Diritto Amministrativo

I CONTROLLI DI LEGALITA’

 

Invia ad un amico
  • Captcha
<p>
	<em><strong>Per informazioni sui Crediti Formativi Professionali contattare la Segreteria ITA</strong></em></p>
Brochure stampabile Brochure stampabile
Iscrizione


RELATORI

Brunella Bruno
Magistrato Tar Campania
Roberto Proietti
Consigliere TAR Lazio
Giuseppe Tagliamonte
Consigliere della Corte dei conti

 

Data e sede da definirsi

PROGRAMMA DEL CORSO
L’atto amministrativo: decreti, determine e delibere

nozioni e differenze
atto monocratico e deliberazione collegiale
atto complesso e atto composto
atti di indirizzo e atti di gestione
decisione su proposta, concerto e intesa
deliberazione conclusiva della conferenza di servizi decisoria e novità del D.Lgs. 127/2016

Gli autori dell’atto
organi e uffici
principio di separazione tra attività d’indirizzo e attività di gestione
organi politici e organi amministrativi
responsabile del procedimento e responsabile dell’unità organizzativa
la sottoscrizione come elemento essenziale dell’atto
delega di funzioni e delega di firma
firma digitale

Tempi del procedimento amministrativo
obbligo di conclusione del procedimento (le novità della Legge 124/2015)
termine di conclusione e funzione dei regolamenti interni
sospensione dei termini: condizioni e limiti silenzio-inadempimento: indennizzo e risarcimento del danno
giudizio sul silenzio-inadempimento
denunzia automatica alla Corte dei conti per il ritardato o mancato adempimento

Il procedimento di formazione dell’atto
fase dell’iniziativa
fase istruttoria e fase decisoria
efficacia ed esecutività del provvedimento: le innovazioni introdotte con la L. n. 124 del 2015
esecutorietà: autotutela possessoria
pubblicità dell’atto (regime della pubblicità)
nuova istruttoria dopo le modifiche del D.L. 70/2011 e della L. 183/2011
effetti della “decertificazione” amministrativa

La partecipazione al procedimento
comunicazione di avvio
destinatari, oggetto ed ipotesi di esclusione dell’obbligo (D.L. 5/2012, D.L. 69/2013)
preavviso di rigetto
obbligo di motivazione specifica in caso di provvedi-mento finale di diniego
effetti e portata della modifica recata dall’art. 9, comma 3, L. 180/2011
violazione degli obblighi partecipativi: conseguenze

Peculiarità del procedimento avente ad oggetto l’esercizio del potere di autotutela decisoria
revoca e recesso: le modifiche introdotte con la Legge n. 164 del 2014
limiti all’esercizio del potere di revoca
annullamento d’ufficio: la nuova disciplina introdotta con la L. n. 124 del 2015
limiti all’esercizio del potere di annullamento successivamente alla stipulazione dei contratti

Patologia del provvedimento amministrativo
qualificazione dei vizi
annullabilità del provvedimento
nullità
vizi non invalidanti
regime dell’atto amministrativo anticomunitario
Brunella Bruno

Il responsabile del procedimento

responsabile del procedimento e responsabile del provvedimento
nomina del responsabile
compiti, funzioni e connessi profili di responsabilità
disciplina sul conflitto di interessi (L. 190/2012)

La motivazione dell’atto
contenuto della motivazione
motivazione negli atti vincolati e discrezionali
partecipazione del privato e motivazione dell’atto
motivazione dell’atto in contrasto con le risultanze dell’istruttoria
motivazione per relationem
problema della motivazione postuma

La pubblicità dell’atto
regime della pubblicità
soppressione dell’albo pretorio
pubblicazione sul sito web istituzionale (D.Lgs. 33/2013, D.Lgs. 97/2016)
pubblicazione e tutela della privacy (linee guida del Garante)
responsabilità connesse alla pubblicazione degli atti

L’accesso ai documenti, l’accesso civico e l’accesso FOIA (D.Lgs. 33/2013): modifiche del D.Lgs. 97/2016
accesso e trasparenza
accesso e riservatezza
accesso civico: tratti distintivi dall’accesso ai documenti
FOIA
tutela del diritto di accesso
Roberto Proietti

La responsabilità amministrativa nella redazione degli atti amministrativi: novità della Legge 124/2015 (Riforma Madia)

danno erariale
nesso di causalità
dolo e colpa grave
il responsabile del procedimento
fattispecie di danno erariale: danno da disservizio, danno all'immagine, danno da concorrenza
esame di alcune sentenze
rapporti con il giudizio penale, civile ed amministrativo
denuncia di danno: presupposti e giurisprudenza contabile
funzione requirente
Giuseppe Tagliamonte

 
NOTE ORGANIZZATIVE DEL CORSO
Modalità di iscrizione
Telefonare alla Segreteria ITA (011/56.11.426 - 56.24.402 - 54.04.97).
In seguito confermare l'iscrizione via fax (011/53.01.40 - 56.27.733 - 54.40.89)
o via internet (http://www.itasoi.it).
 
Quota di partecipazione individuale
Euro 1.350,00 più IVA.
La quota di partecipazione è comprensiva di documentazione, colazioni di lavoro e coffee-break.
SONO PREVISTE CONVENZIONI-ABBONAMENTI E CONDIZIONI AGEVOLATE PER ISCRIZIONI MULTIPLE.
PER INFORMAZIONI CONTATTARE LA SEGRETERIA ITA.
 
Modalità di pagamento
Versamento della quota con:
invio di assegno bancario o circolare intestato a ITA Srl;
bonifico bancario da effettuarsi presso Banca del Piemonte IBAN: IT55 D030 4801 0000 0000 0088 066
oppure presso Banca Regionale Europea - FIL. Torino 10 IBAN: IT19 B069 0601 0090 0000 0002 626

 

 

Orario
9,00 - 13,00 / 14,30 - 17,00

 

Prenotazione alberghiera
La Segreteria ITA è a disposizione dei partecipanti per prenotazioni alberghiere a tariffe preferenziali nei limiti delle disponibilità.

 

Disdetta iscrizione
Qualora non pervenga disdetta scritta almeno 5 giorni lavorativi prima della data dell’evento verrà fatturata l'intera quota di partecipazione.
In ogni momento è possibile sostituire il partecipante.

ITA - Via Brofferio, 3 - 10121 Torino
Tel. 011/56.11.426 - Fax 011/53.01.40
www.itasoi.it - ita@itasoi.it

Iscrivitialla Newsletter